LIBRI PER LE VACANZE: LA MIA “WISHLIST” – terza ed ultima parte

Entrare in noi stessi ed analizzarci in maniera scientifica non è un atto di masochismo; è un’iniziativa diffcile, personale ed intima che può migliorarci la vita.

Il primo passo da fare è chiedersi se siamo sufficientemente umili per ammettere alcune cose:

  • che non esiste l’esattezza assoluta delle proprie azioni e opinioni
  • che tra la vita privata ed il lavoro c’è una stretta correlazione
  • che nei rapporti umani gli altri sono “persone” e non “pedine” della nostra scacchiera privata

Se abbiamo risposto positivamente, credo sia utile leggersi “Il marketing di se stessi” di Riccardo Varvelli e Maria Ludovica Varvelli, un manuale giunto alla 3° edizione fatto per i manager aziendali, ma utile a chiunque.

Link per approfondire:

http://www.lafeltrinelli.it/products/9788863452037/Il_marketing_di_se_stessi/Varvelli_M_Ludovica.html

 

Condividi

LIBRI PER LE VACANZE: LA MIA “WISHLIST” – seconda parte

Anne Lise Marstrand-Joergesen è una giovane scrittrice danese, pluripremiata per aver pubblicato una biografia romanzata sulla storia vera della monaca benedettina tedesca Ildegarda di Bingen. Due romanzi in particolare, “La guaritrice” e “La sognatrice”, quest’ultimo più recente, sono diventati best sellers in Danimarca.

Ildegarda fu una figura poliedrica e controversa, per le sue “visioni” spirituali, per la franchezza usata nel parlare con i potenti di allora (Federico Barbarossa) e per aver trattato argomenti scottanti. In particolare, mi ha colpito che nel XII secolo una monaca (che verrà proclamata il prossimo 7 ottobre Dottore della Chiesa universale), parlasse apertamente dell’orgasmo femminile facendo appello alla chiesa, per rivalutare gli aspetti fisici dell’incontro coniugale. Sosteneva che il piacere sessuale della donna fosse importante per un sano concepimento del nascituro e per mantenere un equilibrio virtuoso tra corpo ed anima. Com’era avanti Ildegarda.

Link per approfondire:

http://it.wikipedia.org/wiki/Ildegarda_di_Bingen

http://www.sonzognoeditori.it/autori/libro/4542523-la-sognatrice

 

 

 

Condividi

LIBRI PER LE VACANZE: LA MIA “WISHLIST” – prima parte

Noi italiani siamo pessimi lettori, eppure la lettura dei libri è riposante ed apre veramente la mente. Le vacanze, trascorse a casa o nei luoghi di villeggiatura, possono essere una buona occasione per recuperare.

Tra i libri che vorrei leggere, e magari commentare con altri, segnalo il seguente titolo:

“Dopo l’infinito cosa c’è, papà?”

L’autore è Stefano Zecchi; un attempato papà, che si è interrogato sul valore della propria vita e sulle cose prioritarie alle quali dedicare il proprio tempo. E’ anche una bella riflessione sulla specificità del ruolo del padre rispetto a quello della madre. Vedi link http://www.donnamoderna.com/mamme/stefano-zecchi

Condividi